Movimentazioni robotizzate

Movimentazioni robotizzate
Movimentazioni robotizzate - 2
Movimentazioni robotizzate - 3
Movimentazioni robotizzate - 4
Movimentazioni robotizzate - 5
Movimentazioni robotizzate - 6
Movimentazioni robotizzate
Movimentazioni robotizzate - 2
Movimentazioni robotizzate - 3
Movimentazioni robotizzate - 4
Movimentazioni robotizzate - 5
Movimentazioni robotizzate - 6

Caratteristiche principali:

  • Flessibilità: possibilità di manipolare qualsiasi tipo di contenitore e di servire più linee contemporaneamente anche con prodotti diversi. 
  • Ingombro: consente soluzioni con ingombro estremamente ridotto.
  • Modularità e integrabilità: si possono ottenere configurazioni personalizzate in modo da soddisfare le esigenze più diversificate.
  • Convertibilità: Consente una facile ricollocazione  o riconversione in caso di future modifiche all’impianto.
  • Affidabilità: Grandissima precisione e ripetibilità dei movimenti.
  • Velocità ed efficienza: può  essere applicato su un’ampia gamma di cadenze produttive.
  • Manutenzione: Costi di manutenzione ridotti grazie all’elevata industrializzazione del prodotto.
  • Cambio formato: Tempi di cambio formato molto bassi sia per quanto riguarda i prodotti da trattare che per il cambio della testa.

ROBBY : soluzioni di palettizzazione e movimentazione robotizzata

Il sistema Robby è un progetto globale realizzato da Sipa per rispondere alle esigenze di flessibilità ed efficienza sempre più richieste dal mercato del packaging per un’ampia gamma di contenitori e confezioni.
In particolare può rappresentare un’alternativa estremamente valida ai sistemi di palettizzazione e depalettizzazione tradizionali.
Integrando il braccio del robot antropomorfo con i componenti necessari Sipa è in grado di realizzare macchine e impianti di palettizzazione/depalettizzazione e movimentazione di pacchi, casse, cartoni, fardelli, bottiglie, barattoli, palette e interfalde.
 

MODELLI:

Robby PAL: include tutte le possibili soluzioni di palettizzazione e  movimentazione  di contenitori: dalla più semplice alla più complessa dove più robot interagiscono simultaneamente.
 
Robby RACK: soluzione specifica per la palettizzazione di grandi formati su rack o paletta

Principali caratteristiche e vantaggi

Il grande valore aggiunto, oltre all’esperienza per realizzare la corretta configurazione di sistema e alla gestione dell’elettronica di funzionamento, riguarda la progettazione e la realizzazione della testa di presa specifica per ogni tipo di prodotto e per le varie modalità di movimentazione.
La pluriennale esperienza di manipolazione robotizzata ci ha permesso di realizzare la più ampia gamma di testate:
  • a piattaforma apribile
  • a pinze
  • a tamponi e a ganci
  • a magneti permanenti con dispositivo di sgancio
  • a depressione (vuoto)
  • a tubi gonfiabili
  • a campanelle per bottiglie con e senza baga.
  • a ventose

Si tratta di testate multifunzionali che sono progettate per movimentare non solo il prodotto ma anche altri elementi accessori quali la paletta vuota, le interfalde in plastica o cartone,  i vassoi display ecc.
Dall’ampia gamma di palettizzazione tradizionale sono state derivate tutte le possibili soluzioni di  alimentazione prodotto e  preparazione strato per soddisfare qualsiasi esigenza di posizionamento e realtà operativa. Il cambio delle testata puo essere in opzione con sistema  di gancio/sgancio automatico, ed eventuali cambi di schemi di palettizzazione possono essere semplicemente riprogrammati dal pannello operatore.
Le applicazioni robotizzate con la loro versatilità si prestano perfettamente ad operazioni “speciali” ad esempio cestonatura/decestonatura, trasferimento bottiglie, cambio configurazione prodotto  su pallet, controllo pallet vuoti, ecc.
Questa soluzione è estremamente completa e consente di trattare diverse tipologie di contenitori e prodotti. Per la sua versatilità e affidabilità è tra le più diffuse nelle linee  di imbottigliamento di media e alta velocità.
 
Le tipologie di testa che sono utilizzabili in questa configurazione sono:
  • a piattaforma apribile per fardelli e cartoni
  • a tamponi e a ganci per casse in plastica con e senza finestre
  • a magneti permanenti con dispositivo di sgancio, per contenitori metallici o con coperchio metallico
  • a depressione (vuoto) per pacchi uniformi e stabili (es. fardelli di lattine)

Quando le condizioni lo richiedono (velocità, tipo di prodotto ecc.) è possibile integrare il sistema di orientamento attivo dei pacchi e preparazione strato robotizzato Fastlayer.
Le applicazioni a presa di strato Robby Pal sono estremamente flessibili e possono essere progettate per la palettizzazione su palette di diverse dimensioni, mezze palette o quarti di paletta.
 
Prodotti trattabili
Pacchi, cartoni, casse in plastica, lattine, contenitori in banda stagnata
Questa tipologia di presa è indicata per linee di bassa e media cadenza oppure per manipolare  contenitori di forma particolare o di grandi dimensioni.
La forma e le dimensioni delle pinze di presa vengono studiate in base al tipo di contenitore o confezione da manipolare.
Su questo tipo di soluzione, si possono integrare nella testa di presa prodotto, dei dispositivi a corredo (es. presa falde e presa pallet vuoti) andando così a ridurre notevolmente l’area occupata.
Sui sistemi di palettizzazione tradizionali, questi dispositivi sono normalmente indipendenti ed occupano un notevole spazio. 
 
Prodotti trattabili
Pacchi, cartoni, casse in plastica, grandi formati
 
Le tipologie di testa che sono utilizzabili in questa configurazione sono
  • a campanelle per bottiglie con e senza baga
  • a pinze di presa a file
  • a tubi gonfiabili
  • a depressione (vuoto)

Se richiesto dall’applicazione possono essere fornite teste di presa autoregolanti per lavorare prodotti particolari o con diverse dimensioni.
In questo tipo di applicazione è molto importante l’area di introduzione e preparazione delle file, spesso queste macchine lavorano infatti con prodotti particolarmente instabili o delicati.
La palettizzazione può essere effettuata direttamente su paletta, vassoio di cartone o di plastica (display tray).
Queste applicazioni  possono essere integrate in soluzioni MULTIHEAD,  si tratta di una unica isola di palettizzazione che può lavorare prodotti diversi utilizzando due diverse zone di preparazione strato e due diverse tipologie di testata : una per  pacchi e una per bottiglie sfuse. Il braccio robotizzato viene posizionato al centro e, grazie al sistema di cambio testata rapido, può agevolmente lavorare con la preparazione strato attiva in quel momento per le operazioni di palettizzazione del tipo di prodotto scelto.
 
Prodotti trattabili
  • Bottiglie PET sfuse (piene e vuote)
  • Bottiglie vetro sfuse (piene e vuote)
  • Vasetti
Questa applicazione è particolarmente indicata per la manipolazione di boccioni da 3-5 galloni. 
Sipa fin dal 2000 ha presentato questa soluzione ed ha maturato una grande esperienza per la gestione di diverse tipologie di boccioni: tondi, triangolari e rettangolari.
Innumerevoli sono ormai anche le tipologie di rack che abbiamo utilizzato sia metallici che in plastica, la palettizzazione su paletta completa la gamma per questo tipo di applicazione.
La soluzione robotizzata a 6 assi risulta particolarmente indicata ad eseguire movimentazioni complesse, che la rendono estremamente idonea alla manipolazione di contenitori e confezioni  “particolari”, anche di grande dimensione come taniche, fusti , boccioni ecc..
Anche qui il cuore dell’applicazione è la pinza di presa progettata per garantire una tenuta ottimale durante l’intero processo di manipolazione, evitando allo stesso tempo qualsiasi tipo di danneggiamento del contenitore.
 
A seconda della velocità dell’impianto si possono montare pinze di presa multiple, cioè in grado di manipolare più contenitori contemporaneamente (da 1  a 10 in fase di racking di boccioni pieni) e scegliere il modello di robot adeguato in base al peso da movimentare.
E’ stato comunque progettato un sistema di aggancio modulare che consente l’intercambiabiltà delle pinze per adeguarsi alle evoluzioni dell’impianto.
In queste operazioni  la precisione, l’affidabilità e la ripetibilità dei movimenti sono fondamentali, ma esistono comunque delle sicurezze per fare fronte ad imprevisti, come ad esempio rack danneggiati o difettosi; in questo tipo di eventualità il programma di auto protezione arresta la macchina prima di creare danni all’impianto.
Robby Rack può essere utilizzato indifferentemente per linee di depalettizzazione o di palettizzazione, ma anche in cicli combinati che consentono lo svuotamento ed il riempimento dello stesso rack contemporaneamente.
Se richiesto dall’applicazione possono essere fornite teste di presa autoregolanti per lavorare rack particolari o con diverse dimensioni.

Applicazioni

Soluzione per la movimentazione di pacchi, casse, cartoni, fardelli, bottiglie, barattoli, palette e interfalde, contenitori sfusi pieni o vuoti.

 

Robby pack

ROBBY PACK

Incartonatrice robotizzata ad altra cadenza per bottiglie di vetro in casse di plastica