ECS SP sistemi monostadio

ECS SP sistemi monostadio
ECS SP sistemi monostadio - 2
ECS SP sistemi monostadio - 3
ECS SP sistemi monostadio - 4
ECS SP sistemi monostadio - 5
ECS SP sistemi monostadio - 6
ECS SP sistemi monostadio
ECS SP sistemi monostadio - 2
ECS SP sistemi monostadio - 3
ECS SP sistemi monostadio - 4
ECS SP sistemi monostadio - 5
ECS SP sistemi monostadio - 6

Caratteristiche principali:

  • Impianti particolarmente indicati per la produzione di una grande varietà di contenitori, dagli articoli da toeletta ai detergenti e prodotti per la casa, ai contenitori per la cosmetica e per la farmaceutica, alle bevande alcoliche ed analcoliche
  • Massima flessibilità e versatilità, un’ampia gamma di contenitori possono essere prodotti senza necessità di cambiamenti sull’impianto 
  • Cambio stampi rapido tra le differenti configurazioni di prodotto (da 4 a 5 ore per un cambio completo)
  • Lay-out estremamente compatto
  • Elevata efficienza energetica grazie alla configurazione ibrida degli impianti (motore servo elettrico e pompe idrauliche) 
  • Accetta anche stampi di altri produttori di macchine monostadio 

Dalla resina al contenitore finito senza interruzioni

Le macchine monostadio modello ECS SP 80, SP 50 e le nuove SP 25 sono progettate per una produzione oraria di contenitori più contenuta rispetto agli altri impianti monostadio offerti da SIPA, le ECS FX. Sono caratterizzate da cambi rapidi tra differenti configurazioni, da un lay-out molto compatto e da consumi energetici molto ridotti. Inoltre il sistema di trasporto preforme (sempre tenute per il filetto) consente di avere disegni collo e spalle dei contenitori non adatti alla produzione su sistemi bi-stadio.
Le ECS SP 25, 50 e 80 sono macchine ideali per la produzione di bottiglie di piccolo formato (20, 30 e 50 ml), come pure per contenitori tecnici come vasetti e ovali.
I sistemi ECS SP utilizzano movimentazione idraulica quando si tratta di grandi forze e motori servo elettrici per le movimentazioni veloci. Tale combinazione è molto efficiente da un punto di vista energetico, e consente quindi a questi impianti di avere un carbon footprint ridotto. Entrambi i modelli accettano stampi dei principali produttori di macchine monostadio. 
 

MODELLICAV. INIEZIONECAV. SOFFIAGGIOMAX FORMATO BOTTIGLIA (L)MAX DIAM. COLLOMAX PRODUTTIVIÀ (B/ORA)
ECS SP 801 - 161 - 1612,51307.200
ECS SP 502 - 122 - 125,0805.400
ECS SP 251 - 101 - 103,51004.500

Fasi del processo: principali caratteristiche e vantaggi

Il materiale fuso è trasferito all’interno dello stampo di iniezione per la produzione delle preforme:
  • L'apertura della pressa può essere regolata sulla lunghezza reale della preforma per ottimizzare il tempo ciclo ed i consumi energetici. 
  • Gli otturatori della camera calda sono movimentati pneumaticamente
  • Intercambiabilità con gli stampi della concorrenza 
  • Vite di plastificazione movimentata da un motore elettrico con inverter 
  • Iniezione del PET controllata da valvola idraulica proporzionale 
  • Apertura e chiusura della pressa di iniezione controllata da valvola proporzionale
  • Rotazione del castello con motore elettrico controllato da inverter 
Le preforme sono oggetto di un condizionamento per l’ottimizzazione del profilo termico prime della fase di stiro - soffiaggio.
  • Condizionamento interno tramite maschi termoregolati ad acqua
  • Condizionamento esterno tramite resistenze elettriche a fascia

 
Le preforme opportunamente condizionate arrivano nello stampo di soffiaggio dove sono stirate e soffiate.
  • Apertura e chiusura della pressa di soffiaggio con motore elettrico regolato da inverter
  • L'apertura della pressa di soffiaggio può essere regolata sul diametro reale della bottiglia  per ottimizzare il tempo ciclo ed i consumi energetici 

 
I contenitori soffiati sono trasportati alla sezione successiva ove vengono scaricati
  • Stazione di scarico bottiglie su lato operatore
  • Facile installazione di sistemi di presa ed orientamento contenitori
  • Recupero dell'energia dei motori elettrici duranti le fasi di rallentamento: soluzione innovative ed efficiente
  • Serbatoio dell'olio di capacità ridotta (solo 250 l): riduzione dei consumi energetici
  • L'impianto idraulico è posto al di sotto dell'imboccatura dei contenitori così da evitare la possibilità di contaminazione degli stessi. Ideale quindi per applicazioni alimentari e farmaceutiche
  • Consumi energetici ridotti: a partire da 20 kWh per macchina, canali caldi e carico PET

 

Applicazioni

I sistemi monostadio ECS SP sono macchine ideali per la produzione di una grande varietà di contenitori speciali.  Le applicazioni principali sono quindi la cosmetica e la cura della persona, la detergenza, l'igiene personale, i condimenti, i prodotti spalmabili, gli alimenti solubili ed i prodotti farmaceutici.

MATERIALI:

  • PET
  • PET riciclato
  • PET rimacinato

TIPOLOGIE:

  • Standard e personalizzati
  • Vasetti
  • Ovali ed asimmetrici
  • Miniature 
  • Grandi formati 
  • Barriera alla luce
  • Barriera ai gas
  • Barriera all’umidità
ECS SP 80

ECS SP 80

Sistema monostadio ECS SP 80

Cambio stampo rapido

CAMBIO STAMPO RAPIDO

Nuovo sistema per il cambio stampi rapido sulla ECS SP80

La gamma di sistemi monostadio SIPA si allarga grazie ai nuovi modelli ECS SP50 e ECS SP80
NEWS 02/04/2015

La gamma di sistemi monostadio SIPA si allarga grazie ai nuovi modelli ECS SP50...

SIPA ha presentato alla fiera NPE di Orlando, meno di due mesi fa, il nuovo impianto monostadio modello ECS SP80 recente...