PETWORK
01/2020

Bottiglie "squeezable" in PET per MONINI

Uno degli oli extravergine di oliva più venduti e famosi in Italia è oggi disponibile in PET. Monini confeziona il suo prodotto Classico in due formati, da 450 e 650 ml. Le bottiglie, che si affiancano alle bottiglie in vetro di altri formati, sono prodotte su soffiatrice lineare SIPA SFL 4/4.


La cosa grandiosa di queste nuove bottiglie in PET è che sono comprimibili. L'olio extravergine di oliva è prezioso, quindi va usato nelle giuste quantità in cucina. Le bottiglie in PET sono leggere (28 g per la versione da 450 ml) e hanno un tappo speciale, quindi il dosaggio è davvero facile da controllare. E ovviamente sono praticamente indistruttibili, il che è un altro vantaggio fondamentale in cucina, o in qualsiasi altra situazione.


L’aspetto delle nuove bottiglie è gradevole, con il colore verde che ricorda le bottiglie in vetro tradizionali. Rispetto al vetro, però, richiedono meno energia per la produzione e il trasporto. Inutile dire che anche il PET può essere riciclato una volta che le bottiglie sono vuote.


"Abbiamo prestato molta attenzione alla progettazione di queste bottiglie in PET in modo che assomigliassero molto alle versioni in vetro, per fornire un forte impatto sugli scaffali e per preservare il riconoscimento del marchio che Monini ha costruito nel corso degli anni", afferma S. Zugno - Packaging Designer di SIPA.


Monini è stata fondata 100 anni fa, da Zefferino Monini, ed è da sempre specializzata in olio extravergine di oliva. SIPA ha progettato e ingegnerizzato le bottiglie per Molipack, il converter di Monini. "Riteniamo che il feeling che abbiamo ottenuto sia straordinario e conferma sempre più l'importanza fondamentale del materiale PET nel mercato degli oli alimentari", afferma il designer.



Scarica l'articolo: