L'EDITORIALE
02/2021

LA VITA È UN CERCHIO

Questa edizione di SIPA Speaks è stata prodotta mentre la COP26, Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2021, volgeva al termine. Qualunque cosa sia stata concordata  durante l'evento di Glasgow, sembra chiaro che siamo vicini a un punto di non ritorno su terra, ghiaccio e mare che potrebbero cambiare drasticamente la vita sulla terra. Non nelle nostre vite, forse non in quelle dei nostri figli, ma molto probabilmente in quelle dei figli dei nostri figli. Dovremmo fare tutti la nostra parte per assicurarci di non raggiungere mai nessuno di quei punti critici.

Noi del settore degli imballaggi in PET siamo nel mirino di molti ambientalisti perché per loro c'è solo una cosa peggiore della plastica, ed è la plastica monouso. E fino ad oggi, il PET è sempre stato una plastica monouso. Questo deve cambiare.

C'è ancora molto da fare per garantire che gli imballaggi usati non finiscano nell'ambiente, per gestire gli imballaggi di scarto, per smistare i rifiuti recuperati in flussi sufficientemente puri per il riciclaggio meccanico o chimico e per utilizzare plastica riciclata in applicazioni di alto valore, preferibilmente le applicazioni in cui le plastiche vergini sono state utilizzate per la prima volta. Gran parte della tecnologia esiste già per far sì che ciò accada. Sfortunatamente ciò che manca ancora in molte situazioni nel mondo è l'infrastruttura per fornire materiale sufficiente agli impianti di riciclaggio del PET; speriamo che questa situazione venga risolta presto.

Come chiunque conosca SIPA capisce, SIPA ha a cuore la sostenibilità. In questo numero, mostriamo ancora una volta come difendiamo la causa. Sul fronte tecnico, SIPA continua a sviluppare nuove e migliori tecnologie che renderanno il packaging in PET più sostenibile, mentre commercialmente continuiamo ad essere molto attivi nelle conversazioni a tutti i livelli relativi all'Economia Circolare, di cui siamo un forte sostenitore.

Ad esempio, SIPA da tempo si batte per una legislazione più favorevole all'uso dell'rPET nelle applicazioni a contatto con gli alimenti. Grazie in gran parte alle pressioni di SIPA, in Italia è stata approvata una legge che consente la produzione di bottiglie 100% rPET nel paese per l'uso in applicazioni a contatto con gli alimenti. Un importante cliente SIPA con sede in Italia ha recentemente lanciato un marchio di acqua minerale in bottiglia 100% rPET.

Gli esperti di design di SIPA sono coinvolti nello sviluppo di migliaia di nuovi disegni bottiglia ogni anno. Le tre R – Riduci, Riusa, Ricicla – sono principi costanti in tutti questi progetti. Nella sezione Sostenibilità di questa edizione di SIPA Speaks, discutiamo di un nuovo marchio, AWArPET, che rappresenta un approccio attento all'ambiente nella progettazione e produzione di imballaggi in PET. Le bottiglie AWArPET sono più leggere che mai. SIPA, ad esempio, è stata coinvolta in un progetto di design per una bottiglia d'acqua da un litro che pesa solo 16 g, molto più leggera della maggior parte delle bottiglie da 1 l attualmente sul mercato.

In uno dei nostri report dal mondo, nel frattempo, parliamo della capacità del sistema per la produzione di preforme XFORM di SIPA che lavora con il 100% di riciclato post-consumo. Raccontiamo anche le ragioni per le quali l'innovativo fornitore canadese di acqua minerale Ice River Sustainable Solutions ha scelto una XFORM da 500 tonnellate che è entrata in produzione nel mese di agosto. Questa azienda a conduzione familiare è stata la prima azienda di bevande in Nord America ad acquistare materiali "blue box" per produrre le sue bottiglie di plastica riciclata al 100%, creando bottiglie ricavate da bottiglie di scarto.

Dell'uso di rPET si parla anche in un articolo sulle bottiglie per l'acqua prodotto da Danone in Polonia. Non solo le bottiglie sono realizzate in rPET, ma sono anche estremamente facili da riciclare perché non hanno etichette che devono essere rimosse: tutte le decorazioni e le informazioni sono incorporate nelle pareti delle bottiglie.

Discutiamo anche di un progetto di collaborazione che coinvolge SIPA e SodaStream, il produttore più famoso al mondo di sistemi di gassificazione da cucina che mostra come le tecnologie di SIPA per lavorazione dei materiali diversi da PET (in questo caso Tritan) continuano a spingere indietro i confini nell'economia circolare. SodaStream, che offre sistemi di carbonatazione per uso domestico da oltre 100 anni, ha collaborato con SIPA per un nuovo concetto per produrre le bottiglie multiuso utilizzate nei suoi ultimi sistemi. La partnership ha coinvolto anche esperti di progettazione e ingegneria presso PTI, che SIPA ha acquisito all'inizio di quest'anno.

Questi sono solo alcuni esempi di ciò che SIPA sta facendo per aiutare i suoi clienti a produrre bottiglie in PET migliori, rendere il PET un materiale più sostenibile e prendere in considerazione la risoluzione delle citicità  ambientali. Puoi saperne di più continuando a leggere. Ci auguriamo che ciò che scoprai ti piaccia!


Scarica l'articolo: