SGUARDI TECNICI 01/2015

Le linee di riempimento SIPA consentono l'eliminazione dei conservanti

Le nuove tendenze del mercato e la possibile nuova legislazione europea che limita l'uso di conservanti artificiali in cibi e bevande stanno portando SIPA a sviluppare nuove soluzioni nelle linee di riempimento di bottiglie che garantiscono la massima flessibilità allo stesso tempo una migliore igiene.

E 'ora possibile, nelle linee di riempimento SIPA per bevande gassate (CSD), operare senza la necessità di conservanti artificiali. Nella fase di processo e riempimento delle linee di nuova generazione è possibile preparare CSD a temperatura ambiente (18 ° C)con un risparmio energetico apprezzabile.

Nel frattempo, per fornire agli imbottigliatori maggiore flessibilità, è ora possibile che una singola linea di imbottigliamento SIPA sia configurata per una vasta gamma di prodotti, siano essi CSD o prodotti per riempimento a caldo, con o senza polpa.

Addio conservanti

L'idea di eliminare i conservanti chimici per le bevande ha sempre generato molto interesse per l'industria alimentare e delle bevande così come tra i consumatori. Da una parte, vi è il problema dei costi e dall'altra c'è il desiderio di prodotti alimentari "naturali".
SIPA ha studiato vari aspetti degli elementi della sua linea di riempimento che faciliteranno l'eliminazione dei conservanti. Nei sistemi Sincro Bloc, per esempio, varie opzioni sono ora disponibili per assicurare la pulizia delle preforme tra la macchina di produzione preforme e l'unità di stiro-soffiaggio:

• la tramoggia, elevatore e scivolo possono essere coperti e pressurizzati per isolare la polvere;
• le preforme possono essere trattate con radiazioni UV o luce pulsata per eliminare ogni possibile contaminazione;
• le preforme possono essere soffiate con aria ionizzata e ventilazione per rimuovere eventuali polveri;
• filtri di ventilazione speciale possono essere installati nella zona del forno di riscaldamento preforme.

Vari miglioramenti possono essere apportati anche per garantire che il sistema di riempimento sia estremamente pulito e facilmente disinfettabile con sistemi avanzati di pulizia sia per il circuito di produzione (Clean-In-Place, CIP) che per l'ambiente di riempimento generale (Clean-out-of-Place , COP), caricamento false bottiglie automatiche e l’utilizzo di isolatore microbiologico minimizando l’area di riempimento. Questa soluzione garantisce una drastica riduzione dell’area da tenere sotto controllo, permettendo azioni di sanificazione particolarmente efficaci ma con costi ridotti.

L’isolatore include anche Il modulo di trasferimento tra blower e filler: grazie a un sistema di pressurizzazione con filtri HEPA viene garantita una separazione tra l’aria della zona dry (soffiatrice) da quella wet (riempitrice). bottiglia automatico carico fittizio, unitamente all'utilizzo di isolatore microbiologico intorno alla zona di riempimento immediate, produrre una drastica riduzione dello spazio che deve essere tenuta sotto controllo, rendendo possibile l'utilizzo di sistemi che sono altamente efficaci costano igienizzante.

Pastorizzazione del prodotto

Come per la preparazione del prodotto da riempire, SIPA ha sviluppato un sistema di pastorizzazione flessibile integrato costituito dai seguenti componenti:

• Xblend multicomponente de-aerazione e unità di miscelazione;
• Xtherm pastorizzatore, disponibile in due versioni differenti, piatta e tubolare, per i prodotti con o senza polpa o particelle;
• Degasser con recupero aroma;
• Unità di carbonatazione Carbo-SD.

Valvole di riempimento flessibili

Il concetto di riempimento multi-prodotto di SIPA trova forma perfetta nella riempitrice con riempimento volumetrico Flextronic C.
Flextronic C è adatta al riempimento di CSD, acqua minerale frizzante, riempimento succhi di frutta a freddo e a caldo. La configurazione della valvola la rende adatta per la lavorazione di prodotti contenenti polpe e fibre. Oltre alla sua versatilità la manutenzione è molto semplice.
Una configurazione ideale per la riempitrice Flextronic è Xfill. Qui l’unità di gasatura o la vasca di miscelazione può essere utilizzata come un serbatoio di accumulo per il riempimento, che non ha bisogno così di serbatoio prodotto a bordo. Una pompa invia il prodotto ad un collettore anulare per garantire che il prodotto venga alimentato nella corretta valvola di riempimento. Questo fornisce numerosi vantaggi, tra cui:

• riduzione delle perdite di prodotto (meno di 100 L durante il cambio aroma);
• l'integrazione dell’unità di miscelazione e riempimento produce un prodotto finale di qualità superiore e più stabile con un conseguente processo di riempimento ottimizzato;
• riduzione dei tempi di inattività (idealmente in 15 minuti con risciacquo con acqua);
• minor consumo di energia elettrica;
• minore consumo di anidride carbonica (tipicamente 10% in meno);
• minori perdite di prodotto nel circuito snift;
• miglioramento delle prestazioni nello start-up della riempitrice.

Flextronic è disponibile anche in una versione con serbatoio centrale munito di agitatore, per il trattamento di prodotti contenenti polpe.