NEWS 01/12/2018

ECS SP 25, la nuova arrivata nella gamma di macchine ISBM per la produzione di lotti medio-piccoli



SIPA ha recentemente presentato ECS SP 25, l'ultima e la più piccola della famiglia di sistemi ISBM adatta alla produzione di contenitori in lotti di piccole e medie dimensioni. La macchina, con una pressa di iniezione da 25 tonnellate, si unisce a ECS SP 80 e ECS SP 50. ECS SP 80 e SP25 hanno entrambe quattro stazioni, una per iniezione, condizionamento, soffiaggio e scarico. Insieme, integrano i sistemi a singolo stadio ECS HS e FX ad alte prestazioni di SIPA.
Tutte le macchine SP ECS hanno caratteristiche progettuali speciali che rendono rapidi e semplici i passaggi tra diverse configurazioni di prodotto. Inoltre, occupano poco spazio e sono molto efficienti dal punto di vista energetico. Le macchine ECS SP gestiscono anche le preforme in modo tale da rendere possibile la produzione di forme bottiglia con collo e spalla difficilmente realizzabili con la tecnologia a 2-step. La produzione integrata di preforme e bottiglie garantisce superfici prive di graffi sui prodotti finiti.
La famiglia SP ECS è quindi ideale per l'uso da parte di converters che vogliono produrre contenitori di alta qualità e colli non standard, in lotti di produzione limitati e in vari colori, requisiti di frequente riscontro in cosmetica, farmaceutica, cura personale, cibo, liquori e aziende che producono miniature. Le bottiglie prodotte possono avere formati anche di soli 10 ml, formati tipicamente utilizzati per prodotti farmaceutici, shampoo e lozioni per hotels.
I modelli SP ECS sono ad azionamento ibrido: idraulico nel caso dell’iniezione in cui sono richieste forze elevate e servo-elettrico per movimenti rapidi, precisi ed energeticamente efficienti (apertura e chiusura della pressa di soffiaggio, rotazione della vite di plastificazione, rotazione index). Questa combinazione rende queste macchine a basso consumo quindi con carbon footprint inferiore rispetto ai concorrenti. Un'altra caratteristica chiave della ECS SP 25 (in comune con ECS SP 80) è che accetta stampi per macchine dei principali concorrenti.
Altre caratteristiche importanti di ECS SP 25 includono: miglior tempo di lock-to-lock della sua categoria; un rapporto investimento / produzione molto competitivo e quindi basso costo unitario del contenitore; capacità di cavitazione superiore rispetto alle macchine concorrenti di dimensioni simili (almeno il 25% in più per le stesse dimensioni del contenitore); elementi riscaldanti in ceramica per un riscaldamento più veloce e un'eccellente distribuzione del materiale per bottiglie ovali;la qualità dello stampo e’ anch'essa superiore perché basata su oltre 30 anni di esperienza nella produzione di stampi monostadio di SIPA; sistemi a canale caldo a porta valvola di serie, in grado di alimentare stampi fino a 10 cavità; e - ultimo ma non meno importante - una costruzione molto robusta e un funzionamento molto fluido che garantisce durevolezza e ripetibilità del processo.