NEWS
11/03/2018

Nuove soffiatrici rotative SIPA: velocità, produttività, flessibilità e risparmio diventano XTRA

Con oltre trent’anni di esperienza, SIPA è il punto di riferimento nelle tecnologie dedicate alla produzione, riempimento e confezionamento secondario di contenitori in PET. Forte di questo know-how e di un approccio votato alla ricerca costante e all’innovazione di processo, l’azienda italiana lancia una rivoluzionaria macchina soffiatrice. Si chiama XTRA ed ha fatto il suo debutto sui mercati alla fiera Drinktec di Monaco. La macchina è la soffiatrice della sua classe che unisce, per la prima volta, caratteristiche utili a massimizzare le performance e a ridurre del 25% il Total Cost of Ownership: bhc più alto del settore, ampio angolo di processo, riduzione dei consumi, flessibilità, facilità d’uso e compatibilità con altre macchine. 2550 Bhc: perfetta combinazione tra velocità e qualità Grazie a un processo di ricerca che ha coinvolto tutto il reparto di sviluppo dell’azienda, e che si è concentrato soprattutto su un accurato studio di cinematica e dei movimenti meccanici, XTRA arriva a produrre, all’ora, 2550 bottiglie per cavità. Questo dato indica un’ottimizzazione della produzione perché riduce il numero di stampi di soffiaggio, accelera i tempi di cambio formato e abbassa i costi di riconversione. Velocità, quindi, significa più efficacia e quindi perfomance migliori. Angolo di processo aumentato del 15% Arriva a 200° l’angolo di processo della nuova XTRA, un valore che supera gli standard di mercato attuale e consente di produrre bottiglie di eccellente qualità, anche a velocità elevate. Un ampio angolo di processo, infatti, consente di avere 0,8 secondi di aria ad alta pressione e quindi di poter produrre contenitori, anche i più complessi, con estrema accuratezza. Flessibile e versatile per ogni tipo di produzione XTRA produce bottiglie da 0,2 fino a 3,5 litri in modo semplice e veloce. Può infatti accogliere diverse dimensioni di collo (28/38 mm) e la pressa di soffiaggio è dotata di due aperture: una piccola, per produrre i contenitori fino a 1,5 litri alla massima velocità di 2550 bhc, e una più grande, per le bottiglie fino ai tre litri e mezzo e un output di 2400 bhc. Questa flessibilità meccanica si unisce anche alla capacità di gestire il riempimento sia a caldo che a freddo, senza alcuna modifica al sistema. Un sistema aperto e compatibile XTRA nasce per integrarsi e interagire con altre macchine, creando un sistema produttivo performante costituito da prodotti diversi, ma che parlano lo stesso linguaggio. La soffiatrice, infatti, può essere collegata a una riempitrice, e così creare un sistema standard di produzione dei contenitori PET; oppure può essere integrata con la piattaforma rotativa Xtreme per la produzione di preforme e creare quindi un ciclo unico che unisce la creazione di preforme e soffiaggio con l’aggiunta del riempimento. Infine, XTRA può interfacciarsi con Xtreme Renew Sincro, una macchina che realizza preforme partendo da materia prima vergine ricavata da bottiglie riciclate e creando così un sistema unico al mondo per la produzione di PET. Intuitiva, accessibile ed energy saving La nuova soffiatrice è stata progettata per facilitare il lavoro degli operatori. Grazie, infatti, a un’ interfaccia semplice ogni addetto può regolare con estrema velocità e sicurezza tutti i parametri; inoltre, tutte le attività di manutenzione assistita e programmata possono essere svolte senza l’utilizzo di utensili sia per il cambio stampo rapido sia per il cambio collo. Infine, XTRA permette di ottimizzare i consumi, riducendo i costi di gestione e mantenendo a livello elevato le prestazioni, con un occhio di riguardo alla salubrità degli ambienti grazie al sistema di recupero dell’aria e alla diminuzione del volume nocivo nelle operazioni di soffiaggio.