NEWS
28/04/2020

Piccolo è bello

L'emergenza COVID-19 sta cambiando il nostro modo di vivere. Quando ne usciremo, alcune cose torneranno com’erano, altre non lo faranno. Speriamo di imparare da questa pandemia, organizzandoci meglio per il futuro. Una delle cose che comprendiamo più che mai è l'importanza dell'igiene personale. La prevenzione parte anche da qui con semplici azioni come lavarsi le mani. È probabile che questo imperativo rimanga con noi nel futuro, quando, speriamo, potremo guardare alla pandemia come cosa del passato.


Acqua e sapone sono la soluzione migliore, ma quando potremo uscire, forse vorremmo avere un piccolo disinfettante liquido per le mani per supplire a quest’esigenza. È molto probabile che la domanda di piccole bottiglie tascabili o da borsa aumenti. SIPA prevede che la popolarità delle sue macchine monostadio ECS  aumenterà ulteriormente nei prossimi mesi, poiché i converters potrebbero investire in macchinari per soddisfare la crescente domanda di piccoli contenitori in PET che possono essere dotati di tappo dosatore o spray per liquidi igienizzanti. Queste macchine compatte e altamente flessibili possono anche essere utilizzate per la produzione di flaconi per prodotti farmaceutici, che possono anche essere necessari in quantità maggiori, così come altri prodotti non alimentari e alimentari.


La competenza di SIPA nei sistemi ISBM risale a oltre 30 anni fa. L'azienda produce macchine monostadio in grado di produrre qualsiasi cosa, dalle bottiglie in miniatura ai grandi contenitori fino a sette litri. Ai clienti piacciono perché alcuni costi tradizionalmente associati al processo bistadio (stoccaggio preforme e successivo riscaldamento delle stesse) scompaiono.


Esistono due modelli di ECS SP a quattro stazioni (iniezione, condizionamento, soffiaggio, scarico) dedicate ai piccoli contenitori, l'ECS SP80 e la più piccola ECS SP25 (i numeri si riferiscono al tonnellaggio). Entrambi i sistemi sono ideali per la produzione di piccoli contenitori fino a 10 mL ma anche, data l’ampiezza della pressa, per la produzione di contenitori fino a 12,5 L su ECS SP80.


Le macchine ECS SP sono progettate in modo da poter eseguire i cambi formato in maniera veloce e semplice. Inoltre, occupano poco spazio e sono molto efficienti dal punto di vista energetico. Le macchine ECS SP gestiscono anche preforme speciali per contenitori con colli e spalla non realizzabili con  tecnologia bistadio. La produzione integrata di preforme e bottiglie garantisce contenitori di qualità privi di graffi.


La pressione dell'aria di soffiaggio fino a 40 bar può essere utilizzata per produrre forme di bottiglia molto sofisticate e complesse. ECS SP80 e SP25 possono produrre contenitori in PET riempibili a caldo che resistono a temperature di riempimento fino a 90 ° C.


Poco tempo fa, l'interfaccia operatore (HMI) delle unità ECS SP è stata significativamente riprogettata per favorire l’accessibilità degli operatori semplificando molte procedure. Il risultato è un'interfaccia altamente intuitiva che consente all'operatore eseguire operazioni, anche complesse, con una sequenza minima di gesti.


Il condizionamento delle preforme è molto efficiente dal punto di vista energetico. Le singole cavità possono essere settate con i propri parametri di condizionamento, determinati in base al disegno preforma. Nella fase di soffiaggio delle bottiglie è anche possibile gestire le condizioni in ciascuna cavità separatamente, in modo che ogni bottiglia sia della massima qualità.


Entrambi i modelli macchina presentano un cambio rapido dello stampo. Idealmente, funzionano con stampi realizzati da SIPA, ma un kit di adattamento consente loro di funzionare con stampi di altri OEM. Un sistema di cambio rapido dello stampo è importante perché la produzione per piccoli contenitori può essere piuttosto limitata. Il sistema prevede una procedura automatizzata per il carico e lo scarico del core plate; questo include sensori aggiuntivi per garantire che l’ apertura dello stampo sia regolata correttamente in base alla lunghezza della preforma.


Un sistema di cambio rapido dello stampo è importante perché la produzione per piccoli contenitori può essere piuttosto breve. Il sistema prevede una procedura automatizzata per il montaggio e smontaggio del core plate; questo include sensori aggiuntivi per garantire che l’ apertura dello stampo sia regolata correttamente in base alla lunghezza della preforma. SIPA ha inoltre sviluppato un sistema per il montaggio e lo smontaggio della piastra dei neck rings in modo che la procedura possa essere eseguita in sicurezza da una persona. Anche cambiare gli stampi di soffiaggio è facile.


Altre importanti caratteristiche di ECS SP 25 e ECS SP 80 includono: un tempo di lock to lock migliore della categoria; costo bottiglia molto competitivo;  maggiore rispetto alle macchine di dimensioni simili della concorrenza (almeno il 25% in più per le stesse dimensioni del contenitore, elimenti in ceramica per un riscaldamento più rapido e un'eccellente distribuzione del materiale per bottiglie di forma ovale o complesse; qualità degli stampi superiore basata su oltre 30 anni di esperienza nella produzione  di stampi monostadio e una costruzione molto robusta del sistema per un processo ripetibile.


In sintesi, il sistema  ECS SP è ideale per i converters che desiderano contenitori speciali di alta qualità, con  colli non standard, in lotti di produzione limitati e in vari colori: requisiti che si trovano spesso non solo nei contenitori per la cura della persona e nel settore farmaceutico, ma anche nella cosmetica, alimentari, liquori e miniature.