NEWS
01/06/2021

Sistemi di confezionamento SIPA per l'imbottigliamento e il confezionamento del vino

Alcuni dei migliori produttori di vino al mondo si affidano a SIPA per riempire e confezionare le proprie bottiglie. Chi conosce SIPA come leader nella progettazione e nelle tecnologie di produzione di bottiglie in PET, questo potrebbe una sorpresa. Ma da circa 13 anni, da quando la società madre Zoppas Industries ha acquistato il Gruppo Berchi nel 2008, SIPA si è specializzata nello sviluppo, produzione e consegna di linee complete di imbottigliamento e confezionamento per bottiglie di vetro e PET, comprese le bottiglie di vino.


Nomi famosi che includono il produttore di prosecco La Marca e Marchesi Antinori - utilizzano i macchinari SIPA per garantire che i loro vini raggiungano il cliente in ottime condizioni. Infatti, SIPA ha clienti vinicoli in Europa, Nord e Sud America, Asia, Sud Africa e Australia.


Scelta multipla nella depallettizzazione


SIPA offre diversi tipi di depalettizzatore, ad esempio, l'unità a paletta mobile completamente automatica Genius DS, che funziona a 180 strati all'ora, fino al depallettizzatore  DC/A, che arriva a 300 strati all'ora.


Formare e riempire cartoni


Quando si tratta di soluzioni di incartonamento, SIPA è forse l'unico fornitore in grado di soddisfare tutte le esigenze del cliente. Nella gamma Formex di formatrici di cartoni, diversi modelli raggiungono velocità fino a 50 cartoni al minuto. Per l'inserimento delle bottiglie nei cartoni, SIPA propone le incartonatrici convenzionali monotesta Jolly e multitesta Silent, tipicamente utilizzate per cartoni di tipo americano che; a seconda della versione, che raggiungono 3800 cicli all'ora.


Per i clienti che desiderano soluzioni di imballaggio più specializzate, i sistemi robotici Robby Pack a quattro o sei assi offrono livelli di personalizzazione molto elevati; con le sue teste di presa antropomorfe, il robot può incartonare bottiglie sia orizzontalmente che verticalmente, lineari, incrociate o capovolte, con o senza l’integrazione del dispositivo di inserimento alveari.


Robby Pack è in grado di gestire manipolazioni complesse, qualunque sia la dimensione del formato della bottiglia e l'output di produzione, fino a 40.000 bottiglie all'ora.


Wrap around


Uniwrap, invece, è una incartonatirce per cartoni wrap-around, disponibile con o senza inseritore di alverari. Uniwrap, con il suo design modulare, può gestire un'ampia gamma di formati e velocità, da 25 a 55 casse al minuto.


Uniwrap consente rapidi cambi di formato, senza utilizzo di strumenti o attrezzature aggiuntive. Questa tecnologia può essere integrata con un dispositivo supplementare, perfettamente integrato con la macchina, che fa di Uniwrap il primo sistema al mondo dotato di inseritore di alverari in cartone teso premontato. Ciò presenta numerosi vantaggi, non ultimo il fatto che questi alverari possono costare il 30% in meno rispetto al cartone ondulato.



Colla o nastro adesivo


Quando i cartoni necessitano di chiusura, anche qui SIPA offre varie opzioni: sistemi adesivi hot-melt per incollare lembi superiori e inferiori e gestire le linee più veloci che funzionano fino a 2500 cartoni all'ora; oppure con nastro adesivo per velocità fino a 1200 cartoni all'ora.


Pallettizzazione


Le soluzioni di pallettizzazione di SIPA includono l'unità tradizionale a palletta fissa Genius PTF e il pallettizzatore robotizzato Robby PAL. Il primo è caratterizzato dall'alimentazione a basso livello e include un trasferimento strato con piattaforma apribile. Inoltre può integrare anche un innovativo sistema di preparazione strati (Active layer) progettato per ottimizzare gli impianti di pallettizzazione a media e bassa velocità. E' composto da una testa di presa a pinza (brevettata da SIPA) installata su assi lineari, in grado di movimentare fino a sei pacchi contemporaneamente e garantendo una rotazione del pacco molto veloce, precisa e morbida. Robby PAL è molto flessibile: può infatti gestire diverse tipologie di contenitori e servire anche più linee contemporaneamente, si adatta facilmente ad aree di ingombro estremamente ridotte. SIPA offre numerose opzioni per le teste di presa.


Opzioni di avvolgimento e per la conservazione


Per la fasciatura dei pallet, ancora una volta, SIPA prevede diverse opzioni: il tipo a piattaforma rotante SPM, che può avvolgere fino a 40 pallet all'ora; il tipo a paletta fissa con braccio rotante SPF (70 pph) e il tipo ad anello rotante SPF/A.


Infine, il sistema di cestonatori/decestonatori nel caso ci sia la necessità di conservare le bottiglie di vino in cantina per l'affinamento, per poi rimetterle in linea per il confezionamento finale prima della spedizione al mercato. Le soluzioni possono essere personalizzate in base alle varie esigenze e utilizzare sia cestoni di metallo che di legno. I sistemi SIPA sono in grado di gestire ogni tipo di configurazione di bottiglia, con bottiglie disposte orizzontalmente o in verticale, con velocità di produzione da 2000 a 24.000 bottiglie/ora.


 Sistemi chiavi in ​​mano


Va da sé che SIPA fornisce non solo i singoli elementi di una linea di imbottigliamento e confezionamento del vino, ma anche linee integrate complete, progettate e realizzate sulle singole esigenze del cliente. Se e quando vi è la necessità in tali linee di incorporare apparecchiature costruite da terzi, i dipartimenti di ingegneria e qualità di SIPA sono impegnati in continue attività di scouting di mercato per scoprire le migliori e più avanzate tecnologie applicative e i migliori partners nel settore.